Palladino: "Siamo una squadra che non vuole perdere"

5 Gennaio 2024
- Di
Arianna Botticelli
Categorie:
Raffaele Palladino allenatore Monza conferenza stampa
Array
Tempo di lettura: 4 minuti

Ultima giornata del girone d'andata di Serie A 2023 2024. Il Monza affronta il Frosinone allo Stadio Benito Stirpe sabato, 6 gennaio 2024, alle ore 15. Queste le parole dell'allenatore dei brianzoli, Raffaele Palladino, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita.

Conferenza stampa Palladino alla vigilia di Frosinone Monza

"Monza quarta miglior difesa in Serie A? Mi piacciono tante cose di questo Monza attuale, di quello che siamo riusciti a costruire in questo percorso dalla passata stagione. È vero, abbiamo una grande solidità difensiva, siamo una squadra compatta e difficile da scardinare. Noi dobbiamo avere questa fame di non voler prendere gol e quindi di fare un'ottima fase difensiva e, allo stesso tempo, bisogna attaccare con tanti uomini. I nostri principi di gioco sono chiari, sono quelli. Oltre a questi aspetti mi piace pensare che stiamo crescendo, costantemente, ci sono tante cose positive. Vedo che tanti giovani stanno venendo fuori, quelli più esperti aiutano i giovani, è una crescita esponenziale da parte di tutti. Si può sempre migliorare. La classifica è bella, ma si deve mantenere sempre questa mentalità di migliorarci".

Sulla squalifica e il dover seguire la partita dalla tribuna

"Vivo la partita molto intensamente, quindi andare in tribuna domani è come sentirmi quasi un leone in gabbia. Vorrei aiutare i ragazzi dalla panchina, ma non posso. So però di avere uno staff molto preparato e molto forte. Domani saremo strutturati come per la scorsa stagione contro il Torino. Io sarò in tribuna con gli altri ragazzi che fanno la video analisi del match, in panchina ci sarà il mio secondo, Stefano Citterio, e Federico Peluso che è il collaboratore e poi ci sarà MAttia casella che è un altro analista. Saremo tutti in costante contatto con le radioline, con gli iPad. Riusciamo ad essere molto produttivi. Vivere il campo è diverso, ma sono tranquillo. Non sono vicino a Galliani, perché lui vivrà la partita più tranquillamente, mentre io sono agitato mentre vedo la partita quindi meglio stare da un'altra parte".

Propositi per il nuovo anno?

"Mi piace la parola indimenticabile, vorrei che fosse davvero questo l'aspetto da lasciare ai tifosi del Monza. Già abbiamo fatto un 2023 strepitoso, unico. Vorremmo cercare di mantenere questa mentalità. Mi aspetto il 2024 così, che chiudiamo bene il girone d'andata e che faremo un grande girone di ritorno. Ci sono tutti i presupposti per poterlo fare. Mi interessa la mentalità della squadra, la fame, la voglia. Ci alleniamo ogni giorno per curare questo aspetto e lottiamo durante la settimana per arrivare ad avere soddisfazioni come le vittorie e i punti che ci portano più in alto in classifica".

Chi toglieresti al Frosinone? Tipo Luca Mazzitelli?

"Sono d'accordo. Ho conosciuto Luca quando allenavo il settore giovanile a Monzello e si è creato un bel rapporto con lui. Penso sia stato un giocatore molto sottovalutato nel mondo del calcio. È un ottimo giocatore. Il Frosinone gioca molto bene, togliere solo un giocatore sarebbe riduttivo. Faccio i complimenti alla società, perché hanno strutturato veramente un'ottima squadra che sa giocare a calcio, sa difendere. Domani sarà una trasferta davvero molto complicata e quello che ho detto alla squadra è di scendere in campo come se affrontassimo una grande squadra".

Sulle condizioni di Armando Izzo

"Sta bene, ha lavorato bene tutta la settimana. Purtroppo a Napoli, nella rifinitura, ha avuto questo fastidio al ginocchio e abbiamo preferito non rischiarlo. È a disposizione, siamo felici di averlo ritrovato perché Armando è un giocatore molto importante per noi".

Sui calciatori in uscita: Franco Carboni, Mari, Cittadini...

"Per quanto riguarda il mercato, ieri abbiamo avuto un confronto con il dott. Galliani e siamo in perfetta sintonia su tutto. È stata una chiacchierata di dieci minuti bellissima. Dobbiamo fare poche cose, sfoltire qualcosina, è vero. Ma giusto per dare merito anche ai ragazzi che devono andare a giocare. Perché magari in questo momento qualche giocatore ha trovato poco spazio, è un po' chiuso e quindi per il bene sia del Monza che dei ragazzi, ovviamente dobbiamo fare qualcosina in uscita. E per il calciomercato in entrata siamo in perfetta sintonia. Sapete che non parlo dei singoli, chiedete al dott. Galliani. Io mi devo preoccupare del Frosinone domani".

Quando rivedremo Vignato in campo e Valentin Carboni?

"Oggi ho visto un grande Vignato nella rifinitura. Purtroppo Samu ha sofferto in questo periodo sempre del solito fastidio, quindi non riesce a dare continuità ai suoi allenamenti, non riesce ad essere continuo e a trovare una condizione fisica ottimale. Io sono il primo a volerlo vedere in campo, ma con questi fastidietti stiamo cercando di portarglieli via".

Come ha recuperato la squadra da un punto di vista nervoso?

"Troppi espulsi... Semplicemente questa è una squadra che non vuole perdere e venire da due sconfitte con il Milan giocata molto meglio e con la Fiorentina, giocata meno bene, effettivamente la squadra ha nel DNA l'ambizione di giocarsela con tutti. A Napoli abbiamo fatto un'ottima partita da squadra, con i concetti giusti. Ho fatto i complimenti ai ragazzi perché non era semplice ed è stato tutto merito dei ragazzi. Io li vedo in settimana, oggi ho visto una grande rifinitura. Domani se approcciamo con mentalità, cattiveria che ho visto oggi, sono sicuro che faremo una grande prestazione".

Su Bondo e la sua crescita

"Io stravedo per lui, è un 2003 giovanissimo. Lo scorso anno abbiamo preferito mandarlo a giocare altrove, anche perché non capiva ancora bene la lingua. Quest'estate l'ho ritrovato cresciuto, cambiato e piano piano abbiamo fatto un percorso con lui. Ho sempre parlato di Warren e della sua crescita e quando lo faccio giocare è diventato un giocatore importante. Deve ancora pulirsi nel gioco, ma cresce quotidianamente. Se continua così potrà essere un giocatore molto importante".

Il video della conferenza di Palladino

Tags:
Copyright @ilmiomonza.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram