Conferenza Palladino: "Contro il Verona dobbiamo fare punti"

10 Febbraio 2024
- di
Arianna Botticelli
Condividi:
Categorie:
Palladino conferenza vigilia Monza Verona 2023 2024
Tempo di lettura: 4 minuti

Queste le parole di Raffaele Palladino, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Monza Verona, gara valida per la ventiquattresima giornata di Serie A. Il match si gioca domenica, 11 febbraio 2024 alle ore 15:00 all'U-Power Stadium.

Conferenza Palladino, vigilia Monza Verona

"La partita di Verona del girone d'andata è stata ottima, con un buon sistema di gioco. Per noi i numeri non sono importanti, sono importanti gli interpreti e l'occupazione degli spazi. Domani sarà una partita diversa, perché sono passate tante partite. Il Verona ha cambiato tanti giocatori, noi dobbiamo fare la nostra prestazione e scendere in campo con aggressività e grinta, mantenendo la nostra solidità difensiva. Vogliamo cercare di fare punti".

Caldirola e Pessina hanno giocato tantissimi minuti

"Corriamo, è vero, lo prendo come un complimento. Io ringrazio ogni giorno i ragazzi perché danno l'anima e il cuore per questa maglia. Oggi in Serie A bisogna avere una tenuta atletica importante, perché ci sono squadre che sono molto fisiche. Domani sarà così. Per quanto riguarda Caldirola e Pessina, è vero: tanti giocatori hanno riposato di meno, ma finché i giocatori stanno bene fisicamente e mi danno risposte in campo, li farò giocare. Ho la fortuna di avere tanti cambi e tanti ruoli doppi e capiterà che qualcuno di questi potrà riposare e vedremo anche domani".

I miglioramenti rispetto alla scorsa stagione

"Vanno gratificati i ragazzi, vanno elogiati, perché stanno facendo un percorso di crescita importantissimo, a partire dalla scorsa stagione. Il nostro percorso parte dall'anno scorso. A volte ci si dimentica di quello che stiamo vivendo: stiamo giocando in Serie A, lo scorso anno eravamo una neo promossa. Per questo stiamo mantenendo quello che volevamo mantenere. Siamo in perenne crescita e sono estremamente contento di questo: tanti giovani crescono, i più grandi sono ancora più leader, ho tante conferme. Si può ancora migliorare e sono sicuro che miglioreremo ancora".

Sulle parole di Colpani e i suoi miglioramenti

"Intanto ringrazio anche io Andrea perché le sue prestazioni ci hanno permesso di avere più punti possibili ed è il giocatore che ha fatto più gol. In ritiro gli ho detto il mio pensiero su questa stagione, che avrebbe dovuto fare qualcosa in più, sotto il profilo di gol, di assist e di prestazioni. Colpani è stato bravo a cogliere quest'occasione che gli si è creata. Può crescere ancora molto, anche a livello fisico. E' cresciuto sicuramente nella mentalità, nel momento di flessione mi è piaciuto come ha reagito: si è messo sotto con grande spirito di sacrificio e dovrà essere così fino alla fine della stagione perché ha tanta concorrenza nel suo ruolo".

Su Colombo, che ha giocato meno del previsto

"Confermo quello che ho detto: ha avuto un periodo di due mesi di fastidi muscolari che si è portato dietro dalla passata stagione. Non riusciva ad esprimere il suo potenziale. Ora che è riuscito a rifiatare, ho visto una grande settimana di Lorenzo: lo vedo con occhi diversi, con una forza diversa, è tornato ad essere il Lorenzo che mi piace vedere. Ribadisco che è il nostro acquisto e troverà spazio".

Sul cartellino blu

"È una cosa in fase di sperimentazione, non parlo di cose che non conosco bene tecnicamente perché non si sa come verrà gestita. Lasciamo il tempo di decidere agli organi competenti".

Sul rivedere Gomez entro fine stagione (dopo la squalifica del Papu)

"La nostra speranza è quella di riabbracciarla presto. Non conosco gli aggiornamenti sulla sua situazione, perché ci sono gli avvocati che se ne stanno occupando".

Essere più concreti sulle palle inattive

"E' un aspetto importante, perché il 30% dei gol in Serie A sono su calcio piazzato, inclusi i calci di rigore. Noi non ne abbiamo avuti tantissimi. È un aspetto sul quale lavoriamo tanto, non abbiamo grandi saltatori come l'Inter o la Juventus. Possiamo fare sicuramente meglio, curando i particolari sul piazzato. Ci sono stagioni in cui vai ad impattare bene e fai più gol e stagioni in cui fai meno. Ma siamo in linea anche con altre squadre".

Sulla situazione infortunati e Caprari

"Su Gianluca non posso rispondere, perché è un percorso lungo e il dottore ci dovrà aggiornare sui tempi. Sta seguendo una buona tabella di marcia, sta correndo e sta incrementando. La nostra speranza è di riaverlo presto: ci è mancato e ci manca. Per gli infortunati abbiamo Vignato fuori e gli altri stanno tutti bene, a parte qualche botta da gestire. Abbiamo recuperato Gagliardini".

Su Baroni

"A volte si parla tanto di allenatorio che sono in alto in classifica, ma lui è uno dei più bravi allenatori di Serie A per la gestione che sta vivendo il Verona in questo periodo. Come uomo e come allenatore lo stimo tantissimo. Complimenti al Verona perché nonostante tutti questi cambi, la squadra si è riuscita a rinforzare, perché sono arrivati giovani che sono forti, hanno fame, hanno qualità fisiche e tecniche. Domani è una partita da prendere con le pinze, senza sottovalutare nulla. Sa metterti in difficoltà, lo abbiamo visto contro il Milan, la Roma e il Napoli. Domani è una partita difficile".

Su Valentin Carboni e le offerte di calciomercato: cosa gli consiglia?

"Deve pensare intanto a questa stagione. Noi ce lo vogliamo godere perché ha grandissimo talento. Io stravedo per lui, sono felice di allenarlo perché per me avrà un grandissimo futuro se continua a lavorare con questa mentalità. Lui vuole migliorarsi. Poi delle altre offerte lasciano il tempo che trovano, Valentin ora deve essere concentrato al Monza. È ancora giovane, può crescere tantissimo".

Domani partita da match-point per il discorso salvezza?

"Noi non dobbiamo pensare a quello che sarà, domani va affrontata come una partita singola, con un piglio giusto e con umiltà e spirito di sacrificio. Domani sarà difficile perché il Verona è una squadra che vince i duelli che sa venirti a prendere alta, è una squadra complicata. È ovvio che la vittoria sarebbe importante per dare continuità alle due precedenti prestazioni e ai punti. Domani dobbiamo fare la prestazione giusta, se iniziamo a pensare altro sbagliamo e troveremo le stesse difficoltà che sono successe ad Empoli".

Video Palladino vigilia di Monza Verona

Tags:

Seguici Su

Logo FacebookLogo InstagramLogo X TwitterLogo di Youtube
Banner Castelfalfi- Una vacanza in Toscana - Le ville
Banner SgravotechBanner Advepa 3D for Business
Logo FacebookLogo InstagramLogo X TwitterLogo di Youtube
Copyright @ilmiomonza.it
chevron-down